Spazio Web: i Tipi di Hosting se devi lanciare il tuo Sito

spazio web hosting

Spazio web: dove far ospitare il proprio sito

Creare il proprio spazio web è ormai un’attività alla portata di tutti, non più di un’elite di nerd smanettoni. Con l’avvento dei CMS, conoscerai sicuramente WordPress il più famoso, che hanno reso la creazione di un sito a portata di bambino, la parola web hosting è diventata ormai di uso più che comune. Con questo articolo vorremmo aiutarti a trovare il migliore per te.

Che tu sia un neofita alle prese con il suo primo sito oppure un esperto, alla ricerca del miglior hosting web sul quale far girare la tua piattaforma, vorresti sapere la risposta alla domanda: Qual è la migliore soluzione hosting per ospitare il mio spazio web?

Le risposte a questa domanda sono innumerevoli: ti basta navigare su qualsiasi forum o community e troverai commenti positivi o pesantemente negativi a riguardo di qualsiasi azienda fornitrice di hosting – indipendentemente da quanto sia valida. Ma la verità è che non c’è una risposta corretta a questa domanda bensì un freddo “dipende“.

 

Che cos’è un web hosting?

Il web hosting è quel servizio che permette a chiunque, sia esso un privato o un’azienda, di pubblicare un sito web su internet. Tutti i contenuti, le immagini e le funzioni del sito web sono immagazzinate nei server del web host, la società che mette a disposizione gli strumenti ed i servizi necessari perché il sito venga pubblicato sul web. Gli spazi web vengono immagazzinati all’interno di speciali computer chiamati server. Quando una persona vuole visitare il tuo sito, scrive sulla barra URL del browser il nome del dominio in modo da connettere il proprio computer con il server sul quale è ospitato il tuo sito web.

Nella scelta del corretto web host, seppur navigare tra forum e community ci aiuti a farci un’idea di cosa acquistiamo, bisogna innanzitutto capire quali sono le proprie esigenze.

Le persone che hanno un proprio spazio web oppure che si accingono ad aprirne uno, hanno necessità differenti così come disponibilità economiche differenti. Per farla semplice, il neofita che sta per aprire il suo primo blog avrà un budget decisamente inferiore rispetto ad un’azienda che ha già un enorme pubblico al seguito.

I fattori principali da considerare sono:

  • Costi
  • Supporto tecnico e servizio clienti;
  • Quantità di spazio disponibile;
  • Email personalizzata col nome dominio

Questi fattori possono avere un peso differente per persone diverse. Prima di andare a comprare l’host raccomandato pensa davvero a quello che ti serve perché se non lo fai potresti trovarti uno spazio web con una web host che non corrisponde a quanto hai bisogno. Elemento che potresti però non sapere.

Ed è per questo che abbiamo preparato per te questo elenco di caratteristiche da ricercare in un web host.

 

Hosting gratuito oppure a pagamento?

A questo punto potresti pensare: ma devo proprio pagare un host per avviare il mio sito?

 La scelta dell’hosting gratuito

Ci sono delle piattaforme, come WordPress o il vecchio Blogger, che ti consentono di iniziare con un piano gratuito. Ma permettici di dirti che non è proprio una buona idea. Qui vale il detto: poca spesa, poca resa. Una delle ragioni è perché il piano gratuito non ha un aspetto professionale. Senza contare poi che ottieni un dominio di secondo livello, il che significa che il tuo sito avrà come indirizzo esempio.wordpress.com. E se hai letto i nostri post sulla persuasione e sul branding avrai già capito che la percezione è tutto: non sarai preso sul serio da chi visita il tuo sito.

Leggi anche I nostri consigli per scegliere il tuo dominio

Vediamo i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta.

Vantaggi

  • Facilità di utilizzo;
  • Non hai bisogno di nozioni tecniche per pubblicare i contenuti

Svantaggi

  • Il blog non è tuo, se l’hosting decide di eliminare il tuo account o di fare dei cambiamenti non puoi farci niente;
  • Non hai il benché minimo controllo sul tuo sito;
  • Devi lavorare con gli strumenti (pochi) che ti sono messi a disposizione;
  • Non sarai indicizzato su Google, poiché il motore di ricerca dà la priorità ai domini di primo livello.
  • Sarà estremamente difficile far crescere la percezione del brand;
  • Ci saranno banner pubblicitari sul tuo blog decisi dal web host;
  • Sarai più esposto a virus poiché i temi base sono molto spesso scritti con codici molto vulnerabili.

 

La scelta dell’hosting a pagamento

Quando investi dei soldi in un hosting personalizzato, con un investimento relativamente contenuto, cambia tutta la percezione che il pubblico ha del tuo sito. Innanzitutto il dominio, che diventa di primo livello e quindi indicizzabile dai motori di ricerca, oltre a tanti altri vantaggi che andiamo a vedere qui di seguito:

Vantaggi

  • Hai il pieno controllo delle pagine del sito e/o blog, puoi modificarne l’aspetto e le funzioni, aggiornare i temi ed installare plugin
  • Hai accesso, nel caso di utilizzo di CMS come WordPress, ad una vasta gamma di temi
  • Puoi accrescere il personal brand o il marchio della tua azienda più facilmente
  • Non ci saranno banner pubblicitari inseriti in maniera casuale dal web host.

Leggi anche Scegliere un tema WordPress, tre cose da sapere

Per forza di cose dobbiamo anche elencare quelli che, di primo acchito, possono sembrare degli Svantaggi

  • Devi spendere soldi per acquistare il dominio
  • Devi conoscere un po’ di nozioni tecniche per personalizzare il sito
  • Può essere un po’ difficile da capire per chi è alle prime armi. Tuttavia arriva in aiuto il supporto tecnico e la community del web host.

Leggi anche Fare un sito web, ecco cosa  devi commissionare al professionista (e cosa devi fare da solo)

Ora che abbiamo capito qual è la differenza sostanziale tra un hosting gratuito e uno a pagamento, elencandone vantaggi e svantaggi, vediamo quali sono le tipologie di hosting a disposizione.

 

Servizi di web hosting, le 4 tipologie

I servizi di web hosting si dividono principalmente in 4 tipologie:

  • Hosting condiviso. Il tuo sito è ospitato all’interno di server che ospitano anche altri siti, rendendola la soluzione più economica tra quelle a pagamento. Il rovescio della medaglia è che le prestazioni del tuo sito/blog sono influenzate da quelle degli altri siti caricati sul server
  • Hosting VPN. Con un host VPN condividi sempre il server con gli altri blog, ma hai un tuo spazio dedicato. In questo modo il tuo sito non si blocca o va in crash se gli altri siti ospitati nello stesso server hanno problemi
  • Hosting dedicato. Il tuo sito è ospitato su un server dedicato, il che significa prestazioni in generale migliori sia in termini di protezione che di velocità
  • Cloud Hosting (VPS). La scelta migliore ma anche quella più costosa. Il tuo sito non viene immagazzinato su un singolo server ma su più server diversi. Il che significa che non sarà mai offline se dovesse accadere qualcosa ad uno dei server.

Leggi anche Servizi Cloud, cosa sono e a cosa servono

Per i nuovi siti non hai bisogno di servizi di hosting ad alto prezzo. All’inizio non hai molti dati da archiviare quindi puoi scegliere servizi più economici. Quando poi il tuo sito crescerà, potrai passare a servizi migliori e più performanti.

Questo non significa che non dovresti porre la dovuta attenzione al servizio di hosting da scegliere: non farti ammaliare dalla possibilità del prezzo basso, perché se paghi poco otterrai poco.

In conclusione, il servizio di hosting non è un servizio da scegliere alla leggera. Naviga e chiedi per farti la tua opinione e capire quale è quello che ti serve davvero. Ti risparmierà il fastidio di dover migrare da un server ad un altro nel caso la tua prima scelta sia sbagliata.

Ti potrebbe interessare anche…

Cos’è e come funziona Magento e-commerce

Cos’è e come funziona Magento e-commerce

Magento e-commerce è una piattaforma open source lanciata nel 2008 e da allora usata per allestire i negozi online con vasta gamma di personalizzazione. Tra tutti i CMS (Content Management System) in circolazione è forse la soluzione più complessa ma proprio per...

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

La vendita online diventerà un gigante nel futuro: non puoi permetterti di restare offline se vuoi aumentare i clienti! Ti chiedi come aprire un ecommerce e gestirlo? Leggi subito le nostre dritte per scoprire come fare e a quali professionisti appoggiarti....

Programmatore PLC: chi è e cosa sviluppa

Programmatore PLC: chi è e cosa sviluppa

Continua il viaggio di AddLance Blog tra le varie professioni. Questa volta è il turno del programmatore PLC. Chi è? Di cosa si occupa esattamente? I programmatori PLC sono dei tecnici incaricati di progettare, sviluppare e collaudare software applicativi per impianti...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This