Web Developer e Web Designer: Viaggio nel Mondo del Full-Stack

web designer web developer full stackWeb Developer e Web Designer, full-stack per voi è oggi più che una parola. È la parola chiave su cui puntare per garantirsi lavoro nel settore. Per chi non lo sapesse o per chi avesse bisogni di ingaggiare un freelance del web, full-stack significa tecnicamente a tutto tondo. Un professionista a tutto tondo in grado di destreggiarsi in modo poliedrico nel variegato mondo dello sviluppo di ambienti internet e del web design.

 

Web Developer  e Web Designer: a tutto tondo per chi?

Non fatevi prendere dall’ansia da prestazione. A tutto tondo non significa assolutamente che voi Web Developer dovreste conoscere tutti i linguaggi di programmazione a menadito. Né che voi Web Designer dovreste essere perfettamente in grado di programmare come se foste sviluppatori e contestualmente tirare fuori il miglior design per il sito in questione.

Essere full-stack Developer secondo quello che Laurence Gellert scrive nel suo blog è saper padroneggiare:

  • Configurazione di un server per l’hosting di un’applicazione web
  • Data modeling
  • Progettazione della logica di funzionamento del software
  • Padronanza del MVC
  • Capacità di progettare un’interfaccia utente
  • Competenze di user experience
  • Capacità di capire le effettive esigenze del cliente e trovare soluzioni adeguate

Essere full-stack Designer (figura che indubbiamente si è affacciata dopo quella del full-stack Developer) significa saper realizzare un progetto e poi saper completare l’intero progetto e le opere relative allo sviluppo. Come, ad esempio:

  • Progettazione di wireframe/prototipi bassa e alta fedeltà
  • Design visivo
  • Sviluppo front end
  • JS / jQuery, HTML, CSS, ecc
  • Esperienza utente
  • Test

Come puoi vedere nell’infografica, nell’ambito della figura full-stack, a tutto tondo, Web Developer e Web Designer sono tra loro non perfettamente complementari.

Questo chiaramente non compromette la possibilità di fare sistema. Anzi, c’è un terreno comune che permette di capirsi bene e integrarsi al meglio.

I freelance full-stack possono quindi trarre il meglio dalle proprie specificità e permettendosi anche di aggiudicarsi progetti più complessi. Benché dotato di abilità full-stack (che diremmo essere requisito essenziale oggi per essere un Web Designer o un Web Developer   freelance).

Leggi anche Freelancer, fare sistema vi rende più competitivi

 

Web Developer e Web Designer: è arrivata l’era del Web Coso

Laura Gargiulo, blogger e Web Designer, non più tardi di 4 anni fa, ha coniato la categoria di web coso, un termine perfetto per indicare un mondo professionale in continua evoluzione. Né è nato anche un libro omonimo per farsi strada nel mondo contemporaneo di questa professione. Quello che è chiaro è che per il freelance la distinzione tra Web Designer, Web Developer  e web master non esiste. Non esiste in modo così netto, poiché è il mercato a richiedere sempre nuove (e più competenze) e stare al passo con i tempi è quantomeno obbligatorio (se si vuole essere competitivi e lavorare). Inevitabile quindi finire per diventare un web coso, quando le tre categorie suddette… si mischiano tra loro.

Leggi anche Le Competenze di un Web Designer di oggi

 

Continuare ad apprendere in una sorta di long life learning diventa allora l’imperativo categorico anche se a questo continuo aggiornamento professionale va, giocoforza, data una direzione. Non si può apprendere tutto in un campo così vasto. Così il consiglio dei più è quello di specializzarsi seguendo i trend del proprio settore. Il Web Developer   per la sua branca. Il Web Designer per la propria. Insomma, full-stack sì, ma parafrasando Leonardo Sciascia, A ciascuno il suo.

 

Web Developer  e Web Designer: cosa significa per voi essere full-stack?

Se sei del settore e stai leggendo l’articolo qui su AddLance, sicuramente ti sarai formato un’opinione a riguardo. Puoi o meno essere d’accordo con quanto scriviamo. Puoi o meno aver avuto esperienze di full-stack o richieste a tutto tondo dalla tua committenza. A prescindere dalla posizione (professionale) in cui ti trovi, puoi aiutare il mercato a capire qual è la frontiera dei servizi web dei freelance italiani, rispondendo a un veloce sondaggio (di 2 sole domande).

Segui il link!

Ti potrebbe interessare anche…

Tutte le volte che devi farti inviare un mock up

Tutte le volte che devi farti inviare un mock up

Mock up, ne senti tanto parlare, ma ti serve davvero nella tua attività? Non fare lo sprovveduto, diventa un modello di perfezione: scopri tutte le volte che devi farti inviare un mock up da un professionista ed mira al top! Sei in fase di start-up di un'attività, ci...

Creatori di applicazioni: trend 2022 da seguire

Creatori di applicazioni: trend 2022 da seguire

Sei in un team di creatori di applicazioni o lavori come freelance in solitaria come app developer? Ecco i trend da seguire in questa seconda parte del 2022. Informati subito per proporre ai tuoi clienti sempre soluzioni all'avanguardia e, perché no, anche alla moda!...

Creare un sito con WordPress: differenze tra WordPress com e org

Creare un sito con WordPress: differenze tra WordPress com e org

Hai deciso di creare un sito con WordPress per te o per un tuo cliente? Ottima scelta, dato che la piattaforma di CMS è tra le più utilizzate al mondo. A questo punto, però, potresti chiederti: che differenze ci sono tra WordPress.com e WordPress.org? Attenzione,...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This