Troppe Email da Gestire? Ingaggia un Segretario o una Segretaria Virtuale

segretaria virtualeSapevi già che puoi ingaggiare una segretaria virtuale in grado di gestire le tue mail in modo efficiente? Se non eri a conoscenza di questa possibilità, sappi che esiste e che un’assistente (qualificata) può lavorare in remoto per te, filtrando la tua posta elettronica e facendoti arrivare solo i messaggi che per te e per la tua attività sono davvero importanti.

Se hai molte cose da fare per la tua azienda e poche deleghe, se hai avuto un’impennata nella tua attività e sei subissato da centinaia di mail al giorno a cui non riesci proprio a stare dietro, forse è arrivato il momento per te di considerare questa opportunità. Segretaria virtuale è un termine che può sembrare negativo o riduttivo, soprattutto per chi è chiamato a svolgere l’attività. Sarebbe più corretto parlare di assistente virtuale, ovvero di un/una professionista freelance che ingaggi per gestire e filtrare i messaggi di posta elettronica che ricevi sulla tua casella aziendale.

Molti messaggi non sono necessari né importanti alla tua attività, eppure per scremarli tutti (buttare lo spam, archiviare la pubblicità, ecc.) occorre diverso tempo ogni giorno. Tempo che puoi dedicare ad altro per la tua azienda, semplicemente appaltando questo lavoro di screening e selezione delle mail alla tua assistente virtuale, detta anche segretaria online. Questo/questa professionista, grazie ad un PC, ad una connessione internet e alle credenziali di accesso che condividerai con lui/lei, sarà in grado di fare per te il lavoro da remoto. Magari, appunto, lavorando da casa.

Leggi anche Data entry online, ecco come funziona

Segretaria virtuale, consigli per l’ingaggio

Non spaventarti dalla previsione di spesa. Questo è il primo consiglio che possiamo darti. Se cerchi su Google segretaria virtuale, oppure assistente virtuale, molti tra i primi risultati si riferiscono ad agenzie che offrono questo servizio. Lo stesso vale se stai cercando un’assistente che gestisca per te da remoto il tuo blog (content editor) oppure i tuoi profili social (social media manager). Questi profili sono spesso gestiti da una Web Agency, ma non tutti gli imprenditori e i neo imprenditori possono permettersi questi costi. Considera allora la via freelance: magari non puoi sostenere i costi di una agenzia, ma puoi intavolare una trattativa con un freelance qualificato che possa gestire per te le mail, il blog o i tuoi profili social. E magari scopri che puoi risparmiare, rispetto al listino di una Web Agency e soprattutto instaurare un rapporto di fiducia con un professionista singolo.

Un secondo consiglio che sentiamo di fornirti riguarda gli strumenti del mestiere che, inevitabilmente, condividerai con la tua segretaria virtuale per far sì che il suo lavoro sia efficiente, organizzato e soprattutto utile. Il tuo obiettivo è quello di delegare, sgravandoti di una parte di lavoro che altrimenti dovresti svolgere di persona. Non tralasciare mai questo obiettivo, rischieresti di trovarti con una mole di lavoro in più, piuttosto che in meno, in breve tempo!

Per evitare questo inconveniente e anche perché sono strumenti che un’assistente virtuale professionista probabilmente usa già, devi prendere confidenza con questi strumenti:

  • Skype o Anymeeting, ovvero programmi per gestire video conferenze o riunioni di lavoro anche al posto del telefono e con il vantaggio della comunicazione face-to-face
  • Uno strumento di project management (non fare l’errore di gestire la tua segretaria via mail!) per assegnare compiti, annotare idee, tracciare lo svolgimento
  • Un programma per la condivisione online di file, come Dropbox o Wetransfer

Leggi anche Gli strumenti di Project Management che non posso mancare alla tua attività

Il terzo e ultimo consiglio che vogliamo darti vale in generale per qualunque ingaggio di freelance. Definisci prima di tutto cosa ti serve e i compiti che vuoi assegnare alla tua segretaria virtuale. Seleziona una rosa di candidati in base alle competenze dichiarate (è fondamentale). Colloquia con i possibili candidati chiarendo cosa ti aspetti da loro e verificando le loro capacità professionali per il compito che sono chiamati a svolgere per te. Definisci bene tempistiche e compensi. Mettete tutto per iscritto. Stabilisci un lasso di tempo per permettere al freelance ingaggiato di entrare in confidenza con la tua azienda e con i suoi task. Se la trattativa di selezione è portata a buon fine senza errori, ti ritroverai in breve tempo un’alleata (o un alleato) della tua attività, che ben presto potrebbe diventare davvero indispensabile.

Ti potrebbe interessare anche…

Mansioni Segretaria: ecco Cosa fa un’Assistente

Mansioni Segretaria: ecco Cosa fa un’Assistente

Stai pensando di assumere una segretaria amministrativa o di front-office? Magari in outsourcing con un ingaggio freelance? E' un'ottima idea che ti solleverà di molte mansioni e ti permetterà di dedicare più tempo alla gestione della tua azienda o della tua attività...

Come inviare file pesanti, WeTransfer &CO.

Come inviare file pesanti, WeTransfer &CO.

Il lavoro di editing, il progetto di Interior Design, il tuo portfolio: sei pronto per l'invio dei file, ma hanno dimensioni pazzesche e non ci riesci! Non disperarti: leggi come inviare file pesanti, strumenti come WeTransfer ti aiutano, se segui le nostre dritte!...

Condividere File con Dropbox: Principianti

Condividere File con Dropbox: Principianti

Conosci Dropbox? Si tratta di un servizio di file hosting su cloud, ovvero uno spazio virtuale e sincronizzato dove poter salvare (e lavorare) i tuoi documenti, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. In questo articolo scopriamo insieme come condividere file...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This